COMUNE

San Giorgio Bigarello

 Mantova, Lombardia
21 m.s.l.m.
11.777 abitanti
Sindaco: Morselli Beniamino
Come arrivare
Frazioni
Bigarello  2153 abitanti
Meteo
Icona meteo
°
Informazioni varie
Regione
Lombardia
Provincia
Mantova (MN)
Abitanti
11.777
Altitudine
21 s.l.m.
Più informazioni
Icona città La città
Giunta comunale
Eventi
Notizie
Si trova alla sinistra del fiume Mincio, San Giorgio Bigarello, comune sparso in provincia di Mantova. I comuni di San Giorgio e di Bigarello sono sempre stati contigui e profondamente uniti dall’intenzione di favorire lo sviluppo del territorio: per questo, nel 2016, era nata l’Unione dei Comuni di San Giorgio e Bigarello. Grazie alla loro fusione, dal primo gennaio 2019 è nato il comune di San Giorgio Bigarello. Una storia antica caratterizza questa località, che in epoca molto lontana aveva preso il nome dal sobborgo di Mantova che, secondo Carlo D'Arco, era stato creato intorno a una chiesa dedicata a San Giorgio nell'anno 859. Con lo scorrere del tempo, il sobborgo crebbe di importanza e vi vennero erette altre chiese, una delle quali dedicata a San Giovanni Battista - per volontà di Tedaldo di Canossa, signore di Mantova – che divenne successivamente chiesa abbaziale sotto il titolo di San Vito. Facendo scorrere i secoli si arriva all’epoca napoleonica, quando il borgo venne raso al suolo per dare spazio a nuove fortificazioni poste a difesa di Mantova. Dell'antico borgo medievale a ridosso della città virgiliana rimane la cosiddetta “Rocca di Sparafucile” o “Rocchetta di San Giorgio”, ubicata all’interno del suggestivo Parco del Mincio e che deve il suo nome al sicario che avrebbe ucciso erroneamente Gilda anziché il Duca di Mantova in una delle opere più conosciute e apprezzate di Giuseppe Verdi, il “Rigoletto”.
Filtra contenuti:
Secoli di storia
Francesco Tonelli, nelle sue ricerche storiche su Mantova, descrive il borgo come si presentava nella prima metà del secolo XVIII: «Ma in specie il borgo di San Giorgio si rendette sommamente popolato e dotato di assai utili ed onorevoli edifici, cioè di un mulino superiormente, di due fabbriche di polvere inferiormente, una di legname, di un'altra di ferro e di una fonderia di metalli mediante l'uso del canale di acqua viva (Fossamanna) che ancora oggi, attraversando cotale borgo, cade giù nel lago. Vi si lavorano eziando con ottimo finissimo gusto, panni, tessuti a figure per addobbare drappi di seta e vi si sbiancano tele gialle. Nel borgo solevano abitarvi di continuo un Commissario per la giustizia e un Capitano per la milizia». Il nome del comune, sotto il dominio austriaco, era “soltanto” San Giorgio e divenne San Giorgio di Mantova nel 1867 in seguito a un decreto reale. Luigi Ronconi, con regio decreto comunale del 20 aprile 1867, venne nominato sindaco: il primo di San Giorgio di Mantova.
Scoprire le frazioni
Nella frazione di Ghisiolo la costruzione più significativa è una piccola chiesetta, dalle linee architettoniche che rimandano alla chiesa della Madonna del Terremoto di Mantova. Sappiamo che esisteva un edificio di culto più antico, ma nel 1880 venne demolito. Poco lontano troviamo Corte Costa Nuova e Corte Costa Vecchia, legate all'epoca dei braccianti che lavoravano in questo territorio caratterizzato, infatti, dalla presenza di risaie. Sono oggi visibili gli approdi per le barche che trasportavano il riso agli impianti di lavorazione. Costa Nuova subì danneggiamenti durante la Seconda Guerra Mondiale a causa di un bombardamento. Nella frazione di Fossamana si trova Casa Spaggiari, costruzione coperta da piante rampicanti e che si affaccia sul canale Fossamana. Vicino, in posizione favorevole per l’utilizzo delle acque, troviamo il mulino Poletti e vi è anche un piccolo oratorio intitolato a San Giovanni Bono. Particolarità del luogo è Via Fuori, una costruzione che in origine era casino di caccia. Le corti più importanti sono Magretta e Due Santi, quest'ultima situata in una posizione particolare, che la pose sotto il tiro dei cannoni napoleonici prima e austriaci poi. Nella frazione di Mottella vi sono numerose testimonianze del passato rimaste in questo centro: la più importante sicuramente è il municipio custodito in un palazzo datato fine XVII secolo, Palazzo Sordi. Troviamo anche la chiesetta di S. Michele, anch'essa settecentesca. Villanova de Bellis si trova a destra della strada Padana Inferiore: si vede ancora qualche traccia del passato come palazzo Benedini, la Madonnina e la conte Civita.
Villanova Maiardina e Bigarello
Nella frazione Villanova Maiardina troviamo la sede della parrocchia del SS.Nome di Maria in San Giorgio di Mantova e vicaria autonoma. Si tratta di una chiesa del 1727, a pianta quadrata, che conserva una pregevole tela di Felice Campi: Maria bambina tra San Giuseppe e Sant'Antonio, della seconda metà del Settecento. La frazione Bigarello, invece, sembra abbia preso il nome da "Biga" mezzo di trasporto trainato da cavalli in uso nell'antica Roma. Scavi effettuati nel territorio di Bigarello in questi ultimi anni, infatti, in particolare nella zona "Castellazzo", hanno messo a nudo abitazioni, utensili domestici in pietra e amuleti di bronzo di epoca romana. In un passato meno remoto Bigarello è nominato dal 1045 da Enrico III, nel 1360 il comune passa ai Gonzaga sino al 1707 mentre nel 1796 il paese viene saccheggiato e distrutto dalle truppe francesi in transito, dirette a Governolo. A Bigarello si trova la chiesa dei S.S. Giovanni e Paolo costruita nel 1741, mentre il campanile è stato eretto nel 1929. In questa frazione si trova anche la casa dove, dal 1485 al 1492, visse la Beata Osanna Andreasi insieme al fratello Antonio, vicario marchionale dei Gonzaga. Altro edificio storico situato a Bigarello è il mulino di Tristano Martinelli (1556 - 1631), cui è attribuita la creazione della maschera di Arlecchino. Il mulino, acquistato nel 1617, fu uno degli investimenti effettuati dal Martinelli nel mantovano.
Stradella e Bazza
Nella frazione Stradella sorge la chiesa della Natività della Beata Vergine, che risale al Quattrocento, con pareti interne che presentano affreschi dei quali si segnala una pregevole Madonna d'artista ignoto. Vi sono anche tre tele, due del Settecento di Felice Campi, oltre a una Natività policroma della Madonna. Vi è inoltre una "Pietà" in terracotta, attribuibile al Quattrocento: è la scultura che viene portata in processione ogni anno durante la tradizionale e antica sagra locale. Proseguendo sulla strada per Roncoferraro, girando a sinistra prima dell'abitato di Cadè, in via del Galeotto troviamo la "Pila dal Galliot", edificio risalente alla metà del Seicento, al tempo autorizzato a utlizzare l'acqua per far funzionare i macchinari dall'Imperatrice Maria Teresa d'Austria. Un prodigio che ha funzionato fino agli anni Sessanta, uno fra gli ultimi rimasti nella zona del vialone nano. Avanzando sulla stessa strada si arriva a Bazza, la frazione più "nascosta", dove troviamo l'imponente costruzione detta "Il Palazzo", un tempo una bella casa padronale con soffitti, cassettoni e affreschi cinquecenteschi. A Bazza, inoltre, vi è la chiesetta dedicata a S. Antonio Abate, eretta nel 1705.
Sindaco Beniamino Morselli nato a San Giorgio Di Mantova (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica: Insieme
Chilesi Barbara Vicesindaco nata a Mantova (MN) - eletta il 26/05/2019
Arvati Massimo Assessore nato a Bigarello (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Modena Patrizia Assessore nata a Novara (NO) - eletta il 26/05/2019
Spiritelli Laura Assessore nata a Bigarello (MN) - eletta il 26/05/2019
Sogliani Daniela Assessore Non Di Origine Elettiva nata a Mantova (MN) - eletta il 26/05/2019
Arvati Massimo Consigliere nato a Bigarello (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Bordini Paolo Consigliere - Candidato Sindaco nato a Mantova (MN) - eletto il 26/05/2019 - Movimento 5 Stelle
Broglia Simone Consigliere nato a Asola (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Chilesi Barbara Consigliere nata a Mantova (MN) - eletta il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Dal Bosco Davide Consigliere nato a Mantova (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Dalbeni Andrea Consigliere nato a Verona (VR) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Falcone Matteo Consigliere nato a San Severo (FG) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Guastalla Giuliano Consigliere - Candidato Sindaco nato a Schivenoglia (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Composita | Lega Salvini-forza Italia-fratelli D'italia
Luisi Pierluigi Consigliere - Candidato Sindaco nato a Putignano (BA) - eletto il 26/05/2019 - Potere Al Popolo!
Mantovani Debora Consigliere nata a Mantova (MN) - eletta il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Modena Patrizia Consigliere nata a Novara (NO) - eletta il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Montanarini Paolo Consigliere nato a Bigarello (MN) - eletto il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Pini Ornella Consigliere nata a Roncoferraro (MN) - eletta il 26/05/2019 - Lista Composita | Lega Salvini-forza Italia-fratelli D'italia
Speringo Alfonso Consigliere nato a Conca Dei Marini (SA) - eletto il 26/05/2019 - Lista Composita | Lega Salvini-forza Italia-fratelli D'italia
Spiritelli Laura Consigliere nata a Bigarello (MN) - eletta il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Yahia Sara Consigliere nata a Mantova (MN) - eletta il 26/05/2019 - Lista Civica | Insieme
Fonte: Ministero dell'Interno